TUTTI HANNO VOGLIA DI FUTURO

confartigianato65x47.jpgIl Presidente della Confartigianato Imprese Teramo Luciano Di Marzio interviene a proposito della crisi in atto: “Ogni giorno ascoltiamo notizie e leggiamo articoli riguardanti perdite di posti di lavoro nelle aziende della provincia di Teramo e nella nostra regione, ogni anno si cancellano dalle Camere di Commercio migliaia e migliaia di aziende, ogni anno aumentano le persone in CASSA INTEGRAZIONE. I problemi sono strettamente concatenati e la cassa integrazione non restituisce ai lavoratori il lavoro perso. Bisogna ricreare posti di lavoro e per far ciò sindacati dei lavoratori e dei datori di lavoro devono unirsi verso un obiettivo che possiamo definire comune”.  “Da sempre abbiamo evidenziato a tutti che vi era una grande crisi dovuta principalmente alle mancate commesse, al costo del lavoro, che creava problemi di competitività sul mercato europeo e mondiale,  – prosegue Di Marzio – e alle altrettante difficoltà sempre crescenti che incontravano le imprese per l’accesso al credito viste le nuove disposizioni della banche dopo gli accordi di Basilea 2”.  “Abbiamo visto nel tempo milioni e milioni spesi per i lavoratori socialmente utili (LSU), per la cassa integrazione, per una formazione non richiesta dalle aziende: se parte di questi fondi fosse stata investita sul sistema imprenditoriale si sarebbero salvaguardate l’occupazione e l’economia. Crediamo sia giunta l’ora di effettuare una svolta epocale, di avere al nostro fianco tutti i sindacati dei lavoratori dipendenti  per lavorare finalmente insieme con un unico obiettivo, quello di far destinare le poche risorse che ci sono sia a livello nazionale che regionale per il rilancio delle imprese e quindi dell’economia e non pensare a far politica che alla fine non paga nessuno, come abbiamo visto in questi ultimi anni”. Il Presidente della CONFARTIGIANATO Imprese Teramo Luciano Di Marzio chiede a tutti a gran voce che bisogna prestare più attenzione e dare riconoscimenti all’artigianato e alla piccola e media imprese, settori che sono effettivamente la vera forza della nostra economia nazionale. Infatti, il 98% delle aziende italiane sono al di sotto dei 20 dipendenti e spesso gli operai che vengono licenziati dalle grandi aziende industriali sono riassorbiti dalle piccole e medie aziende artigiane. “Speriamo di poter finalmente lavorare insieme con i sindacati dei lavoratori  dipendenti– conclude Di Marzio – con grande chiarezza e lealtà per far capire al mondo politico, che oggi è molto lontano dal mondo imprenditoriale, la giusta direzione dove indirizzare le risorse in modo da poter risollevare l’economia e quindi invertire l’attuale tendenza della perdita continua dei posti di lavoro. Spero infine, che il neo –governo regionale possa condurre un processo di cambiamento e di rottura con il recente passato ricreando le condizioni di guardare al futuro con fiducia perché le imprese e i loro dipendenti hanno voglia di futuro”.

Teramo, 21/01/2009                                 

Il Presidente  prof. Luciano Di Marzio

 

TUTTI HANNO VOGLIA DI FUTUROultima modifica: 2009-01-21T16:08:00+01:00da radioladynews
Reposta per primo quest’articolo